Buongiorno a tutti!

Prendi subito nota di questo appuntamento assolutamente imperdibile: giovedì 19 gennaio ore 17:00

All’interno della Lovedays terrò un webinar gratuito dal titolo “Come valorizzarsi in 3 semplici mosse”.  Piccola guida pratica per piacersi di più in pochi gesti. La sessione avrà la durata di circa 50 minuti e sarà suddivisa in 3 parti.

La prima parte è dedicata alla valorizzazione del viso femminile; parleremo di come fare per individuare i punti di forza del proprio viso e come minimizzare i punti deboli. Verranno presi in esame 3 tipologie di morfologie per capire quale sia la logica sottostante ai principi della consulenza di immagine nel momento in cui si decide come deve essere valorizzato un viso. Parleremo di come sia semplice e intuitivo capire la propria forma attraverso la suddivisione del viso in 3 parti. Saranno tutti esempi molto pratici dai quali prendere spunto per rendersi conto che tutto ciò che si imparerà nel webinar potrà essere applicato subito.


read more

Ho deciso di fare qualche post dedicato alla gestione del guardaroba e alle varie problematiche che esso comporta. Tratterò diversi temi e questa sarà la prima puntata… chiamiamola del salva armadio!

Puntata numero 1

Il tuo armadio ti fa un accorato appello perché tu continui a riempirlo anche se lì dentro non ci sta proprio più nulla.

3 consigli per salvare il tuo armadio:

  1. Come si fanno ad eliminare i famosi scheletri nell’armadio? Quelli che giacciono da decenni in alcuni angoli sperduti del tuo armadio? Devi eliminare quelli che non usi da più di due stagioni consecutivamente perché è appurato che non li userai più. Devi solo considerare alcune questioni come un improvviso e momentaneo cambio di taglia per cure mediche o gravidanza che sai essere solo una questione temporanea.
  2. Come faccio a valutare dei capi che a volte metto e a volte no?  Sui quali sei indecisa? Quali sono i criteri di selezione che mi possono aiutare a fare una scelta senza rimpianti? Il segreto è provarli! Provare tutti i capi sui quali sei indecisa, magari utilizzando solo 10 minuti ogni giorno o ogni volta che hai un pochino di tempo. Perciò prima devi selezionare tutti i capi sui quali sei indecisa e poi cominciare piano piano a provare tutto. Quando provi un capo devi vedere se ti va ancora bene, se rispecchia ancora il tuo stile, se indossando quell’indumento ti senti ancora a tuo agio oppure se non c’entra più niente con te, senza tentennamenti.
  3. La check list dei capi mancanti è il terzo suggerimento. E’ una parolina magica perché quando vai a fare shopping devi sapere che cosa comprare. Ma per sapere cosa comprare devi sapere cosa manca nel tuo armadio e cosa ti serve. E’ una semplice lista della spesa proprio come quella che fai per andare al supermercato … che poi non fa niente se la lasci sul tavolo della cucina! Come fai però a sapere che cosa comprare? come fai a sapere che cosa ti serve? Prima di andare a fare shopping dovresti creare nuovi abbinamenti. Ovvero prendere un paio di pantaloni o una gonna abbinando il top sopra creando un look completo di accessori e capospalla adatto alla stagione perché ci sono alcuni indumenti che si possono usare tutto l’anno se abbinati in modo diverso. Tutto questo procedimento ti aiuterà a capire che cosa manca nel tuo armadio, ma soprattutto che cosa continui a comprare! Ho visto armadi pieni di jeans anche 20 o 30, camicette bianche, pantaloni neri ecc…  tutta questa abbondanza di indumenti uguali è un inutile spreco di denaro, spazio e tempo!

read more

In genere quando si parla della scelta dell’abito da sposa si parla sempre dello stile che deve avere ma mai di come deve essere fatto per valorizzare la forma del corpo della futura sposa.

La primissima cosa da fare è capire quali siano i punti di un corpo da valorizzare e quelli invece che andrebbero messi in secondo piano.

Analizziamo insieme alcuni modelli scelti non per il loro stile ma perché valorizzano forme del corpo diverse e per questo stanno bene a donne diverse. La scelta di un abito così importante risulta molto più semplice perché si scartano già a priori molti modelli, si preferiscono soluzioni che portano l’attenzione in un determinato punto e solo alla fine la scelta verterà su un modello per questioni di stile.

Video 5Vediamo insieme questo primo modello. Questo modello è l’ideale per una donna che ha un fisico a clessidra, che ha un seno prosperoso, una vita sottile ed un fianco generoso. Infatti questo abito mette in evidenza il decolleté, senza avere una scollatura esagerata o che potrebbe mettere in imbarazzo. Ha una vita davvero molto segnata e la gonna ampia mette in secondo piano il fianco, tenendolo sotto controllo. La clessidra infatti è una figura equilibrata con spalle e fianchi allineati ma la gamba è molto tornita ed il fianco molto sinuoso per cui è  facile portare erroneamente in evidenza questa parte facendola sembrare più ampia.

 


read more

Oggi parliamo di accessori e di come possono davvero trasformare un look attraverso poche e semplicissime mosse. Infatti una delle maggiori difficoltà nella gestione del guardaroba e soprattutto nella creazione di un nuovo look è proprio l’abbinamento degli accessori corretti in base ad ogni occasione.

Video 4.1Il primo esempio è una ragazza giovane e fresca che indossa una gonna con una semplicissima t shirt, un look che può essere presente in qualunque armadio di qualsiasi ragazza. Ma è reso particolare da due dettagli: gli occhiali a cuore e una pochette con una scritta divertente! Due elementi così trasformano un look basico in un look personalizzato. Moltissime ragazze adorano linee pulite, colori basici e look minimal, ma a volte il troppo minimal può risultare un po’ noioso e soprattutto impersonale. Riuscire a caratterizzare un outfit con degli accessori può essere utile per due motivi: il primo è che anche con un budget ridotto si può ottenere un risultato efficace, il secondo è che se ti vesti minimal e ti senti a tuo agio in questo look, non devi cambiarlo ma solo integrare poche cose per avere un’immagine definita ed armoniosa.

 


read more

Oggi parliamo di una delle tendenze più evidenti di questa primavera estate 2016..i capispalla. Meglio ancora parlare di soprabito. Capo classico che si reinventa ogni stagione ma davvero strategico per quando le giornate sono ancora fresche e non si può uscire a spalle scoperte. Allora perché non approfittarne e creare uno stile unico e personale grazie alla scelta di un particolare. Che sia un taglio diverso, un tessuto, un colore, questa primavera prova a regalarti la soddisfazione di sorprendere! Qui di seguito abbiamo scelto tra esempi molto diversi fra loro che possono aiutarti nel capire il tuo stile dominante e il tuo stile sottostante! Non sai cosa sono? Seguici su Facebook e you tube (canale shakeyourstyle.it) e troverai molte informazioni interessanti.

Prendiamo i 3 esempi:

Video 2

Il primo: un Alexander Mc Queen, bianco, un po’ bohemienne colore molto chiaro e anche un po’ freddo. Molto adatto non solo alle carnagioni più chiare e fredde (e qui sfatiamo il falso mito che una donna dai colori chiari non possa vestirsi di chiaro), ma anche a quelle olivastre e un po’ più scuro come la nostra Bellucci o la Cucinotta. Ha una lunghezza notevole e questo appeal un po’ romantico (senza esagerare) che potrebbe piacerti. Questo è utile se per esempio hai uno stile minimal e vuoi aggiungere un tocco glam al tuo stile.

 

 

 


read more